Amore e Aggressività

Il compito che Kernberg si prefigge in Amore e aggressività: prospettive cliniche e teoriche è quello innanzitutto di distinguere e poi di mettere in relazione la prospettiva psicoanalitica, la clinica psichiatrica e la neurobiologia in una gran varietà di aree, a partire dai disturbi gravi della personalità fino a giungere all’amore, alla distruttività, al lutto, alla spiritualità e al futuro dell’indagine psicoanalitica. Otto Kernberg è noto per i suoi contributi sui pazienti borderline e narcisisti e, in questo libro, ci offre nuovi approcci alla diagnosi e alla terapia dei più gravi disturbi di personalità, in particolare lo spettro della psicopatologia narcisistica grave. Il suo sforzo di mettere in relazione le scoperte psicoanalitiche con quelle neurobiologiche prosegue in due aree affascinanti – lo studio della sessualità e dell’esperienza religiosa – ed egli esamina la teoria delle relazioni oggettuali alla luce di questi due fenomeni. L’analisi di Kernberg sull’amore e l’aggressività è tanto audace quanto sottile e catturerà lo psicoterapeuta professionista quanto un pubblico più generale appassionato di psicoanalisi.

Letto 470 volte